10 Curiosità Su Warren Buffett Che Non Conosci

Chi fa trading online, non può non conoscere Warren Buffett. Soprannominato “l’oracolo di Omaha” è considerato il miglior investitore di tutti i tempi, con un patrimonio stimato di ben $ 65 miliardi che ne fanno il terzo uomo più ricco del pianeta. Questa sua immensa ricchezza deriva dal suo straordinario “fiuto” per gli investimenti, abilità che ha sviluppato fin dalla più tenera età. Molti sostengono che servono soldi per fare soldi. Ed è vero. Ma poi ci sono persone come Warren Buffett che sono riuscite a trasformare un patrimonio iniziale di $ 10.000 in miliardi di dollari! Anche se questa potrebbe sembrarvi un’impresa impossibile per i comuni mortali, i principi e le strategie d’investimento dell’Oracolo di Omaha possono essere utilizzate e studiate anche da un normale investitore. Senza dilungarci ulteriormente, vediamo ora alcune curiosità che pochi conoscono sul grande Warren Buffett, ma che possono dirci molto anche sul suo stile d’investimento.

warren buffett

  1. Una della caratteristiche che distingue Buffett dalla maggior parte dei suoi colleghi è la precocità per il senso degli affari! Pare infatti che iniziò a comprare le prime azioni a 11 anni impiegando il denaro guadagnato vendendo a scuola le bibite comprate nel negozio di fronte casa. A 14 anni comprò invece un appezzamento di terreno che poi affittò ai pastori locali.
  2. Dopo la laurea (a 21 anni), Buffett iniziò a lavorare in una società di brokeraggio. Ma già allora poteva vantare un patrimonio di ben $ 20.000 (165.000 Euro attuali!). Infatti, tra le scuole superiori e l’università il giovane Buffett aveva svolto vari lavori ed avviato e rivenduto piccole attività commerciali.
  3. Warren Buffett ha sempre cercato la verità autonomamente, basandosi sui fatti piuttosto che fidarsi delle opinioni altrui. L’esempio più famoso di questa filosofia di vita e che lo stesso Buffett cita spesso come il suo investimento preferito, fu l’acquisto delle azioni Geico. Un giorno Buffett scopre che il suo maestro e professore all’università Benjamin Graham, attraverso la sua società di gestione Graham-Newman, aveva comprato un grosso pacchetto azionario di un’assicurazione sconosciuta alla maggior parte degli americani: la GEICO. Incuriosito da questo investimento insolito, un giorno prese il treno per dirigersi a Washington per visitare la sede di questa assicurazione. Quando arrivò in sede, notò con stupore che l’unica persona che stava lavorando di sabato era certo Lorimer Davidson (che successivamente sarebbe diventato il CEO della società). Buffett gli fece moltissime domande sull’azienda e scoprì che la GEICO era un operatore low-cost di assicurazioni che operava in un modo totalmente diverso dai competitors, ossia senza agenti, direttamente per telefono o per posta, riducendo i costi di agenzia e mediazione, permettendo così alla società di operare con un margine di profitto del 27,5%, che era di gran lunga superiore al margine medio di profitto delle assicurazioni americane che in quegli anni era in media del 6,7%. Buffett rimase così colpito dal business che il lunedì successivo investì i 3/4 del suo patrimonio per acquistare (in diverse tranche) le azioni di questa assicurazione, che in quell’anno quotava solamente 8 volte l’EPS. Fu un grande successo per il giovane Warren, che dopo un anno venderà il suo pacchetto azionario per $ 15.259 realizzando un profitto del 48,4% (circa 46.000 Euro attuali). Non male per un 21enne!
  4. A soli 30 anni raggiunse il milione di dollari di patrimonio personale (€ 7 milioni attuali).
  5. Buffett è sempre stato uno stakanovista e si è sempre tenuto informato su tutto quello che accade nel settore finanziario. Passa infatti tra le 6 e le 8 ore al giorno leggendo trimestrali, bilanci, libri e news finanziarie. E lo fa da più di 60 anni.
  6. Buffett sostiene che se c’è una virtù che un trader deve possedere è la pazienza. A questo proposito, ama ripetere spesso la citazione del suo mentore Benjamin Graham: “I veri guadagni negli investimenti dovranno provenire—come è avvenuto nel passato— non dal comprare e vendere ma dal possedere e mantenere titoli, ricevendo interessi e dividendi, e beneficiando dell’aumento di valore nel lungo periodo. Quindi le maggiori energie e capacità degli azionisti-investitori dovrebbero essere dirette ad assicurarsi i migliori risultati operativi dalle loro aziende.
  7. Warren Buffett ha sempre cercato di migliorare chi gli stava accanto. Ma anche migliorarsi. Dopo aver lavorato nei primi anni post laurea per la società del suo mentore, decide di mettersi in proprio creando a 26 anni la “Buffett Partnership” insieme a 7 soci, che per primi avevano creduto nelle sue capacità. Faranno il miglior affare della loro vita! Oggi, la maggior parte di loro sono manager (milionari) della Berkshire Hathaway.
  8. Nel 1986, a 56 anni, il patrimonio di Buffett sfonda il muro del miliardo di dollari ed entra per la prima volta nella classifica di Forbes degli uomini più ricchi d’America.
  9. Buffett non è mai stato uno spendaccione e un amante del lusso. Nonostante la sua immensa ricchezza, conduce una vita semplice ed è una persona umile, tanto che continua a vivere nella sua vecchia casa (costruita nel 1957), ed ha uno stipendio annuo di $ 100.000. Risponde personalmente al telefono ed è solito usare i mezzi pubblici per spostarsi. E’ padre di tre figli, per i quali ha disposto che una volta morto il suo immenso patrimonio verrà diviso tra cinque fondazioni benefiche, senza lasciar loro alcun bene in eredità!
  10. Buffett è un noto filantropo. Oltre alle generosissime donazioni che effettua periodicamente (nel 2006 ha donato ben $ 37 miliardi alle popolazioni del Terzo Mondo), ogni anno concede l’opportunità a persone sconosciute di poter pranzare con lui, tramite un’asta. Il ricavato viene devoluto interamente in beneficenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su