10 Domande Frequenti Sugli Investimenti

Investire può essere spesso scoraggiante per chi è alle prime armi e non ha ancora molta familiarità con alcuni termini finanziari. Quindi se volete far crescere i vostri sudati guadagni investendo ma non siete sicuri di come e da dove iniziare, ecco le risposte a 10 domande frequenti sugli investimenti che possono aiutarvi molto se avete poca esperienza nel settore.

10 Domande Frequenti Sugli Investimenti

Domande Frequenti Sugli Investimenti

1. Perché Dovrei Investire In Azioni?

Investire in azioni offre l’opportunità di far crescere i propri soldi nel tempo acquistando “pezzi” di una società. Questo tipo di investimento consenti di ottenere rendimenti maggiori rispetto a quelli che si otterrebbero con un comune conto di risparmio bancario. Gli investimenti possono inoltre fornire entrate mensili extra sotto forma di dividendi.

2. Quali Azioni Dovrei Scegliere?

I titoli che scegliete per il vostro portafoglio azionario dipendono perlopiù dalle vostre esigenze. Se state cercando un investimento più sicuro, potreste optare per le azioni blue-chip, ovvero quelle appartenenti a solide società ad alta capitalizzazione di mercato. Se state invece cercando una crescita più grande e veloce, ma anche se avete un’alta tolleranza al rischio, potreste investire in (nuove) aziende tecnologiche.

Ma investire in azioni non significa solo guardare i loro prezzi andare su e giù. State anche imparando a conoscere le società sulle quali desiderate investire, analizzare la loro storia di guadagni, proiezioni, prezzi delle azioni nel tempo e le valutazioni. Investire in singoli titoli è un’opzione, ma si può anche investire in più titoli contemporaneamente attraverso fondi indicizzati, fondi comuni o fondi negoziati in borsa (ETF).

3. Perché Dovrei Investire in Un Fondo Piuttosto Che in Poche Azioni?

Quando investite tutti i vostri soldi in un unico titolo o anche solo in due o tre azioni, aumentate il rischio in modo significativo perché il vostro intero portafoglio è legato a una o solo una manciata di società. La loro fortuna diventa quindi la vostra. Se i loro titoli scendono significativamente di valore, potreste perdere molti soldi. Se investite in un fondo o un ETF, potreste possedere centinaia di azioni e obbligazioni, creando diversificazione e riducendo il rischio.

4. Perché le Persone Investono in Azioni e Obbligazioni?

Gli investitori possiedono sia azioni che obbligazioni per diversificare il proprio portafoglio azionario e quindi ridurre i propri rischi. Le obbligazioni sono generalmente considerate più sicure: queste sono fondamentalmente prestiti che si danno ad istituzioni affidabili, come il governo o società consolidate, di cui ci si può fidare in quanto sono in grado di ripagare gli interessi nel tempo. Le azioni, invece, sono investimenti in società pubbliche il cui valore può salire e scendere.

5. Perché i Prezzi delle Azioni Fluttuano Tanto e se il Mercato Cambia Molto devo Vendere Tutto?

I prezzi delle azioni vanno su e giù su base giornaliera. Questa è la normale volatilità giornaliera ed è influenzata da molti fattori che vanno dai costi di approvvigionamento (petrolio, trasporto e materiali) alla gestione interna, alle elezioni, alle trattative commerciali, ai regolamenti governativi e agli eventi economici. Il mercato azionario, solitamente, ha sempre recuperato e aumentato nel tempo. Quindi i portafogli diversificati sono destinati a crescere per un periodo di tempo più lungo.

Bisogna poi evitare il processo decisionale spinto dalle emozioni, mantenere i vostri obiettivi a lungo termine in prospettiva e misurare le prestazioni di un titolo osservando i suoi benchmark. Se notate un calo notevole, ad esempio del 5% o 10% al di sotto del benchmark, date un’occhiata alle prestazioni complessive dell’azienda e calcolate quanto di quell’azione desiderate conservare nel vostro portafoglio. Prima di prendere qualsiasi decisione, prestate sempre attenzione e cercate di capire cosa ha causato il cambiamento nel valore del titolo e le sue prestazioni nel tempo.

6. Per Quanto Tempo Devo Tenere Azioni e Obbligazioni In Portafoglio?

Investire in azioni e obbligazioni, in generale, dovrebbe essere fatto con quel denaro di cui non avete bisogno nel breve termine. Essere costretti a vendere i vostri investimenti perché avete bisogno del denaro per delle spese immediate vi precluderà i benefici della crescita a lungo termine. Ricordate che è possibile acquistare o vendere azioni e obbligazioni in qualsiasi momento.

Troppo spesso gli investitori si concentrano solo sui rendimenti a breve termine. Gli investitori di solito mantengono le obbligazioni fino alla scadenza, quando l’importo iniziale concesso in prestito sarà dovuto per intero, in modo che possano ricevere tutti i benefici che l’investimento comporta.

7. Quanti Mercati Orso e Toro Ci Sono Stati Nella Storia?

Il mercato ha “pedalato” tra nove mercati toro (o rialzisti, cioè quando il mercato sale del 20% o più) e otto mercati orso (o ribassisti, cioè quando il mercato scende del 20% o più) dal 1926, secondo recenti statistiche. Ogni mercato ribassista è durato mediamente 1,3 anni e ha registrato una perdita del 41% in media, mentre ogni mercato rialzista è durato 8,5 anni e ha registrato un guadagno del 458%.

8. Quali Altri Investimenti Dovrei Fare?

Ognuno di noi potrebbe avere altri risparmi a breve termine, come conti del mercato monetario e Certificati di Deposito (CD) per guadagnare un tasso superiore al conto di risparmio presso la vostra banca. I CD, tuttavia, “legheranno” i vostri soldi per un periodo di tempo. Potreste anche prendere in considerazione investimenti come beni immobili e materie prime.

9. Come Posso Investire in una Società Privata?

Investire in società private comporta più rischi. Un tempo bisognava possedere un patrimonio netto di $ 1 milione o più per essere un investitore accreditato ed essere idoneo ad investire in una società privata, secondo la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. Le modifiche alle regole offrono oggi una maggiore flessibilità.

Gli individui con un patrimonio netto di $ 100.000 possono investire fino al 10% del proprio reddito annuale, mentre quelli con meno di $ 100.000 possono investire fino a $ 2.000 o fino al 5% del loro reddito annuale, a seconda di quale sia il minore dei due.

10. Quanti Tipi di Conti di Trading Dovrei Avere?

Questa è una decisione individuale. Aprire un conto di trading con un broker online dipende da diversi fattori, come il capitale a disposizione e gli obiettivi di trading.

  • Voto Utenti
  • Ancora nessun voto!
  • Il tuo voto


Le 10 domande più frequenti sugli investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su