3 Modi Per Investire Piccole Somme di Denaro

Strano a dirsi, ma oggi chi ha a disposizione piccole somme di denaro da investire spesso rinuncia a compiere il passo successivo perché tende (erroneamente) a pensare che ci vorranno troppi anni per raggiungere discreti rendimenti. Il volere tutto e subito, purtroppo, è una pessima caratteristica dell’investitore moderno. In realtà le piccole somme hanno la stessa “importanza” di quelle più grandi, soprattutto quando si parla di investimenti. Ed offrono opportunità uniche.

3 Modi Per Investire Piccole Somme di Denaro

3 Modi Per Investire Piccole Somme di Denaro

 

Innanzitutto… Quali sono i vantaggi?

I vantaggi dell’investire piccole somme di denaro sono numerosi ed insindacabili:

  • Permettono di “testare” l’efficacia dell’investimento;
  • Riducono il rischio dell’investimento. Infatti, dilazionare nel tempo l’investimento, versando piccole somme parziali, consente di frammentare l’ingresso del medesimo sul mercato in tanti piccoli ingressi temporali ed elimina quindi l’eventualità di entrare in un periodo svantaggioso;
  • Stimolano l’accumulo di risparmi anziché il loro sperpero, perché non si tratta di denaro di cui si ha disponibilità immediata come quelli sul conto corrente.

3 Modi Per Investire Piccole Somme di Denaro

Vediamo ora qualche consiglio utile per investire piccole somme.

1. Diversificare

La diversificazione è una delle regole più importanti negli investimenti. Immaginate di acquistare azioni di una sola società. Se questa fallisse, tutto il vostro denaro andrà perso. Al contrario, se acquistate azioni di 20 diverse aziende e una di queste dichiara lo stato di insolvenza, la perdita ammonterà a solo un ventesimo del capitale investito. Distribuire in modo attivo gli investimenti significa però molto di più che investire in società diverse. Infatti, è altrettanto importante collocare il proprio denaro in paesi, settori, valute e categorie di investimento differenti, affinché l’investimento si riveli efficace.

Investire piccole somme è leggermente più difficile in ottica diversificazione, perché è difficile comprare sufficienti strumenti di investimento che consentano più esposizioni. La soluzione a questo problema è investire in ETF (exchange traded fund), lo strumento più efficiente in grado di far capire come costruire portafoglio azionario, che richiede un capitale di modesta entità. Ad esempio, con un capitale di 3.000 Euro e l’utilizzo di 5/6 ETF l’investitore riuscirà infatti ad avere esposizione su ampie fette del mercato azionario e obbligazionario e ad ottenere una diversificazione globale a livello geografico.

2. Non Investire in Conti Deposito e Obbligazioni

Quando si tratta di piccole somme, la maggior parte dei risparmiatori è solitamente orientata verso un Conto Deposito (CD) o i Titoli di Stato. Ma se il vostro obiettivo è quello di far fruttare il vostro investimento, allora dovreste evitare tali strumenti.

I Conti Deposito stanno offrendo infatti rendimenti sempre più piccoli, che vengono inoltre resi quasi nulli dallo stabilizzarsi del contesto politico-economico. Ad esempio, rispetto alla fase più acuta della crisi economica iniziata nel 2008, le banche hanno minor esigenza di liquidità. Questo significa che consigliano sempre meno ai propri clienti l’opzione Conto Deposito. Stesso discorso per i Titoli di Stato o le obbligazioni bancarie: si tratta infatti di investimenti che non offrono più interessi attraenti. Consigliamo infine di tenere in considerazione i I 3 Rischi dei Conti Deposito.

3. Piano di Accumulo Capitale

Investire richiede pazienza. Se possedete questa qualità e disponete di una piccola somma di denaro, potete optare per un piano di accumulo del capitale (PAC), che permettono al risparmiatore di accedere all’investimento attraverso versamenti periodici di capitale. In pratica, l’investitore apporta all’investimento somme costanti (anche 100 Euro mensili), a scadenze regolari e per un periodo di durata predeterminata, per acquistare (o sottoscrivere nel caso di un fondo) una quantità di strumenti che sarà quindi diversa ad ogni versamento. Così facendo il capitale investito, complessivamente, crescerà in maniera graduale nel tempo.

Bisogna fare attenzione ai costi di caricamento, perché anche 1 euro di caricamento su ogni versamento mensile può voler dire un costo dell’1% da sommarsi agli altri costi di gestione.

3 Modi Per Investire Piccole Somme di Denaro

Inizia un business personale

Infine, mettiamo in evidenza anche un quarto eventuale modo per investire piccole somme di denaro e riguarda l’avviamento di un proprio business. Con le migliorie costanti e sempre più sbalorditive in campo tecnologico e la conseguente crescita di Internet, è più facile avviare il proprio business da casa. Potrebbe seriamente trattarsi di un’occasione capace di far accrescere il tuo capitale, pur investendo una somma minima. Ad esempio, potresti iniziare con un sito web personale, magari dedicato alla vendita di una data linea di prodotti.

  • Voto Utenti
  • Votato! 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Il tuo voto


Come investire piccole somme di denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su