3 Motivi Per Investire in Facebook

Non molto tempo fa, chi decise di investire in Facebook (NASDAQ: FB) riteneva che le azioni del social network fossero un investimento “sicuro”. Ma, come ben sappiamo, questo termine riferito al mercato azionario è sempre inappropriato.

3 Motivi Per Investire in Facebook

Durante gli ultimi mesi, infatti, le azioni sono calate bruscamente, con il prezzo delle azioni Facebook che è precipitato dal suo massimo da 52 settimane da $ 218 a $ 142.

3 motivi per investire in Facebook

Uno dei principali problemi di Facebook è l’incertezza relativa alle azioni che l’azienda intraprenderà per salvaguardare la privacy degli utenti. All’inizio dell’anno, è stata divulgata la relazione di Facebook con Cambridge Analytica, che ha esposto i dati di milioni di utenti. Sfortunatamente, sono emerse anche altre storie negative relative alle politiche sulla privacy di Facebook, a dimostrazione del fatto che la società non si è impegnata a dovere per salvaguardare la privacy degli iscritti alla piattaforma.

Nel frattempo, c’è stato un notevole turnover tra i dirigenti di Facebook, quando i fondatori di WhatsApp e Instagram hanno lasciato improvvisamente l’azienda. C’è anche un rumor che anche il COO Sheryl Sandberg sia in procinto di andarsene.

Quale futuro aspetta l’azienda? Diciamo che al momento l’azienda avrebbe bisogno di assumere nuovi dirigenti che siano più abili a sviluppare politiche efficaci. Ciò dovrebbe consentire a Facebook di raggiungere l’obiettivo di “ripulire” le sue piattaforme e implementare migliori misure di sicurezza.

Ad ogni modo, tutti questi problemi sono risolvibili e Facebook ha le risorse per mettere in atto le giuste contromisure. In altre parole, visto l’ultimo selloff, penso che le azioni Facebook offrano agli investitori un’opportunità interessante. A questo proposito, vediamo ora tre motivi per investire in Facebook.

3 Motivi Per Investire in Facebook – Piattaforme

Nonostante gli scandali sulla privacy, la base utenti di Facebook continua a crescere. Nel terzo trimestre, le MAU del sito web (Utenti attivi mensili) sono aumentate del 10% a 2,27 miliardi e le DAU (Utenti attivi giornalieri) sono aumentate del 9% a 1,49 miliardi.

A differenza di Snap (NYSE: SNAP) e Twitter (NYSE: TWTR), FB ha più di una risorsa a disposizione. Oltre alla sua piattaforma principale, la società possiede anche WhatsApp, Messenger e Instagram. Tutti e tre hanno il vantaggi di essere quasi indispensabili agli utenti di oggi, il che significa che diventano più preziose man mano che nuovi utenti si iscrivono. Di conseguenza, è estremamente difficile per i rivali di Facebook contrastare un tale strapotere.

Tenete presente che WhatsApp, Messenger e Instagram stanno sfruttando le inserzioni pubblicitarie da pochissimo tempo. Di conseguenza, saranno interessanti driver di crescita nei prossimi anni.

3 Motivi Per Investire in Facebook – Tendenze Forti e Continue

Mentre il mercato della pubblicità online esiste da oltre due decenni, continua a crescere ad un ritmo sostenuto. Secondo la società di ricerca IDC, la spesa per gli annunci digitali dovrebbe passare da $ 229 miliardi nel 2017 a $ 360 miliardi entro il 2021, che è un tasso di crescita annuale composto di quasi l’11%.

Ma le forti prospettive di crescita della pubblicità digitale non dovrebbero più sorprendere. Gli inserzionisti vogliono essere dove i consumatori sono e i consumatori trascorrono molto del loro tempo sulle piattaforme digitali. Anche gli inserzionisti vogliono dimensioni e accesso alle informazioni demografiche che consentiranno loro di lanciare campagne di maggior successo.

E Facebook è oggi una delle armi migliori a disposizione degli inserzionisti. La società è semplicemente troppo importante per essere ignorata da qualsiasi business che voglia pubblicizzarsi. Per questo motivo investire in Facebook potrebbe essere una scommessa vincente.

3 Motivi Per Investire in Facebook – Valutazione

Nonostante il periodo negativo, la valutazione delle azioni Facebook sta sicuramente diventando convincente. Si noti che il rapporto prezzo-utili di FB, ovvero il rapporto fra il prezzo corrente di un’azione al momento del calcolo dell’indicatore e l’utile atteso per ogni azione, è di circa 18,5. Un valore pari a 13-15 è ritenuto normale; se è superiore indica solitamente un titolo sopravvalutato, mentre dei valori intorno a 8-9 sono ricercati dagli investitori in quanto indicano titoli sottovalutati e potrebbero quindi avere una buona crescita della quotazione.

Questa è in realtà una valutazione inferiore rispetto ad altri competitors. Ad esempio, il rapporto P/E di Alphabet (NASDAQ: GOOG, NASDAQ: GOOGL) è 23 e quello di Microsoft (NASDAQ: MSFT) è di 22. Inoltre, l’FB sta crescendo a un ritmo molto più veloce di GOOGL e MSFT (leggi anche 3 Motivi per Comprare il Titolo Alphabet (GOOGL).

La società di Mark Zuckerberg sta continuando a generare flussi di cassa consistenti poiché i suoi margini rimangono piuttosto elevati. Tenete presente anche la sua enorme liquidità di ben $ 41,21 miliardi.

Detto questo, adottare un approccio contrarian sembrerebbe essere una buona strategia in questo momento perché ci sono diverse leve importanti che FB può attirare per generare crescita. Questo è quindi un ottimo momento per investire in Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su