Come Evitare Gli Errori Emotivi Negli Investimenti

Investire è un’azione in cui i sentimenti e le emozioni hanno un ruolo centrale. D’altronde, si sta spendendo una somma di denaro (faticosamente guadagnato) che potreste anche non rivedere più! Quindi, gli investimenti sono caratterizzati da una serie di rischi legati anche ad aspetti psicologici.

investimenti

Nella maggior parte dei casi, l’investitore ha infatti convinzioni illusorie e fuorvianti che, spesso senza che se ne accorga, ha un notevole impatto sulle sue azioni, impedendogli di agire con razionalità. Uno degli aspetti mentali che più influenzano l’investitore è quello che porta ad attribuire maggiore rilevanza a eventi recenti rispetto a quelli passati. Ma il passato ha la sua importanza, sempre e comunque. E quando si parla di investimenti questa attitudine può essere molto rischiosa, perché ci porta a sovrastimare il presente a discapito degli eventi passati. A questo proposito, oggi vi darò qualche utile consiglio per evitare gli errori emotivi negli investimenti.

Investimenti ed Emozioni: Come Investire con Razionalità

Solitamente, il mercato tende a sottovalutare le azioni che hanno perso valore di recente, mentre quelle che hanno avuto recenti rialzi sono di solito sopravalutate. In questi casi, bisogna chiedersi se fareste lo stesso se il passato recente fosse stato opposto. Se la risposta è no, significa che le emozioni avute nel breve temine stanno avendo la meglio su di voi! Ricordate che un investimento dovrebbe essere sempre fatto in un’ottica di medio-lungo termine, diversamente dal “trading” che riguarda il breve periodo. Anni fa due dei pionieri della finanza comportamentale, Waren De Bondt e Richard Thaeer, provarono che le azioni migliori erano erano quelle tenute in portafoglio per un orizzonte temporale di almeno 36 mesi.

Gli investimenti affluiscono sui mercati molto più velocemente subito dopo il verificarsi di crolli della borsa e più lentamente prima che le azioni aumentano di valore. Se gli investitori fossero in grado di ottimizzare le scelte si verificherebbe però la situazione opposta. Le decisioni vengono influenzate dalle emozioni quando i mercati salgono e scendono velocemente. L’investitore dovrebbe quindi focalizzarsi sulla scelta giusta da fare senza mai lasciarsi prendere dall’esaltazione o dal panico.

Quando vedete che il mercato è in una continua fase rialzista, potreste pentirvi di non aver investito in anticipo. Nella situazione opposta, potreste pensare che investire ancora sia rischioso. In realtà, non esiste un momento giusto o sbagliato per investire. Certamente, l’investitore non dovrebbe mai fare le sue scelte a seconda del rimorso o della speranza. Chi investe con sagacia sa che nel lungo termine, nonostante i sali e scendi del mercato, un investimento corretto lo aiuterà a battere l’inflazione.

Se non siete in grado di gestire le vostre emozioni, forse sarebbe opportuno non investire. Ad ogni modo, potreste sempre rivolgervi ad un esperto, come i consulenti finanziari. Questi vi aiuteranno a valutare in modo dettagliato la situazione finanziaria personale, focalizzando l’attenzione sugli obiettivi d’investimento e il grado di avversione al rischio, in modo da offrire un prodotto adatto alle proprie esigenze. Grazie a questa figura professionale, vi sarà possibile inoltre accedere ad un’ampia gamma di prodotti finanziari, diversamente poco conosciuti tra i non addetti, che vi garantiranno una maggiore protezione e affidabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su