Come Guadagnare Durante Le Fasi Laterali Del Mercato

Da un po’ di tempo ormai, i principali mercati azionari sono sostanzialmente stabili, senza drastici rialzi o ribassi. Una situazione simile potrebbe essere snervante per molti investitori in quanto, chi attende dei ribassi per poter comprare a prezzi convenienti, non sta ottenendo ciò che vuole e, allo stesso tempo, chi è già investito non sta guadagnando nulla. Ecco perché bisogna saper gestire quelle che vengono chiamate fasi laterali del mercato, considerando soprattutto che queste per la maggior parte del tempo non salgono e non scendono, ma restano stazionarie. Ma come si fa a capire quando inizia una fase laterale?

Fasi Laterali del Mercato

Riconoscere l’inizio di una fase laterale del mercato non è difficile. Ma, come si suol dire, bisogna farci l’occhio. Questo significa che il trader avrà bisogno di vederne molte per poter riuscire a capire come si formano. Ad ogni modo, le fasi laterali del mercato sono caratterizzate dal rimbalzo del prezzo su due aree che generalmente sono poste su due rette: una superiore (area di resistenza) e una inferiore (area di supporto).

Come Guadagnare Durante Le Fasi Laterali Del Mercato

In presenza di una fase laterale già formata è semplice riconoscere lo schema. Ma quando questa è in procinto di formarsi, le cose si complicano e bisogna ricorrere ad alcuni popolari indicatori di trading.

Fasi Laterali del Mercato: Gli Indicatori

Come abbiamo accennato, le fasi laterali rappresentano un momento di incertezza dei mercati. Un “zig zag” continuo che non ha una precisa direzione. Si parla di fase laterale quando vengono individuati almeno 3 rimbalzi. Per poter invece stabilire se il prossimo rimbalzo ci sarà o meno, possiamo utilizzare due popolari indicatori di trading: le bande di Bollinger e RSI.

Entrambi possono offrire al trader una chiara visione delle fasi di “ipercomprato” e “ipervenduto” del prezzo: in poche parole, se abbiamo una resistenza ed entrambi gli indicatori in ipercomprato, molto probabilmente il rimbalzo ci sarà; allo stesso modo, se abbiamo un supporto ed una combinazione di entrambi gli indicatori in ipervenduto, molto probabilmente vi sarà un rimbalzo con conseguente movimento rialzista.

Fasi Laterali del Mercato: Come Guadagnare

Durante una fase laterale, la cosa peggiore che un trader possa fare è quella di cercare di guadagnare entrando ed uscendo continuamente dal mercato. Al contrario, la cosa migliore da fare è quella di mantenere la propria asset allocation, perché così facendo se ci saranno dei rialzi si potrà trarre beneficio con la parte azionaria, mentre se ci saranno dei ribassi la componente obbligazionaria permetterà di preservare il capitale.

Altro modo per trarre vantaggio da questa fase è quella di investire quando si verifica un rimbalzo in una delle due aree, ovvero nell’area di supporto o di resistenza. Se il prezzo del titolo rimbalza sull’area di supporto, aprite una posizione di acquisto; se invece il prezzo rimbalza sull’area di resistenza, aprite una posizione ribassista. Magari non investendo più del 5% del vostro capitale.

Riassumendo, le fasi laterali possono essere senza dubbio snervanti per un trader. Ma è proprio in questi momenti che non bisogna mai perdere la testa, rimanendo coerenti con il proprio programma d’investimento a lungo termine.

Fai pratica con un conto demo da qui

  • Voto Utenti
  • Votato! 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Il tuo voto


Consigli utili per riuscire a guadagnare durante le fasi laterali del mercato.

Un pensiero riguardo “Come Guadagnare Durante Le Fasi Laterali Del Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su