Le 6 Azioni Più Sicure di Wall Street

azioniGli investitori hanno molto di che preoccuparsi in questo periodo. Il volume di azioni, a livello globale, è aumentate di molto nel 2017. E questo ha portato a valutazioni ancora più alte. La Federal Reserve sta aumentando i tassi di interesse e diverse banche centrali in tutto il mondo hanno segnalato le aspettative per una stretta politica monetaria che va avanti inesorabilmente. Con i rendimenti rimasti a livelli bassi, gli investitori che cercano le migliori azioni con alti dividendi avranno difficoltà ad operare in un contesto simile. Ciò è particolarmente vero se vi fosse una recessione dietro l’angolo, il che potrebbe compromettere la sicurezza di molti pagamenti di dividendi. Tuttavia, non tutto è perduto! Le società più sicure che pagano costantemente i dividendi dispongono in genere di payout ragionevoli, un comprovato impegno a pagare i dividendi, grandi flussi di cassa e forti vantaggi competitivi.

Le Azioni Blue Chip Più Sicure di Wall Street

A questo proposito, oggi vedremo le azioni blue chip più “sicure” e che pagano costantemente dividendi presenti a Wall Street.

 Johnson & Johnson (NYSE: JNJ)

azioni jhonson e jhonsonJohnson & Johnson è una società operante a livello internazionale ed impegnata nella produzione e nello sviluppo di una vasta gamma di prodotti sanitari. Oggi J&J è uno dei nomi più riconosciuti a livello mondiale, con oltre un miliardo di persone che usano i propri prodotti ogni giorno. Ma è anche una delle aziende più popolari per gli investitori che “vivono” di dividendi. Johnson & Johnson opera attraverso tre segmenti: prodotti farmaceutici (47% dei ricavi del 2016 – immunologia, cardiovascolari, metaboliche e altre malattie infettive), dispositivi medici (35% – chirurgici, ortopedici, cardiovascolari) e consumer products (18% – salute). L’azienda ha anche un’impronta globale diversificata in Nord America (45% del fatturato 2016), EMEA (28%), Asia Pacifico (17%) e America Latina (10%). È leader mondiale in diverse categorie di prodotti al consumo e possiede un forte portafoglio di marchi iconici, tra cui Neutrogena e Listerine.

Con oltre 130 anni di esperienza operativa, l’azienda ha inoltre sviluppato un imponente portafoglio di prodotti farmaceutici focalizzati su cinque aree terapeutiche principali: immunologia, malattie infettive e vaccini, neuroscienze, cardiovascolari e metabolismo e oncologia. Inoltre prevede di lanciare una “pipeline” di 10 nuovi farmaci trasformazionali entro il 2021. Dal momento che l’attività farmaceutica di J & J genera la maggior parte dei profitti della società, questo è un fattore molto importante per il futuro dell’impresa. Fortunatamente, il portafoglio farmaci di J & J è molto diversificato, riducendo il rischio.

Il segmento consumer e le apparecchiature mediche della società forniscono un flusso di cassa più prevedibile che aiuta a finanziare le operazioni di capital-operation del segmento pharma. La domanda di prodotti di JNJ dovrebbe continuare a crescere di pari passo con la popolazione globale e i paesi in via di sviluppo spendono quindi di più per la sanità. L’attività della società è molto resiliente anche grazie alla natura non discrezionale di molti dei suoi prodotti, rendendo J & J una delle azioni blue chip più sicure sul mercato. Ma Johnson & Johnson è anche “membro onorario” del club dei titoli aristocratici, avendo aumentato il proprio dividendo per ben 55 anni consecutivi.

L’azienda ha registrato un eccezionale record di aumento del dividendo al tasso annuo dell’11,3% negli ultimi due decenni. Quest’ultimo dato ha fatto aumentare il dividendo del 5% nel 2017 e ha anche guidato il proprio EPS del 2017 a crescere del 5%. Con un flusso di cassa molto stabile e un bilancio solido, gli investitori possono aspettarsi che i dividendi aumentino ancora costantemente negli anni a venire.

Grafico in tempo reale azioni Johnson & Johnson

TJX Companies Inc. (NYSE:TJX)

azioni tjxSul mercato da oltre 40 anni, TJX Companies  è uno dei principali rivenditori di articoli di abbigliamento negli Stati Uniti e nel mondo. I principali settori di attività della società sono Marmaxx (64% delle vendite nette – catene T.J. Maxx e Marshalls) e HomeGoods (13%). TJX opera sia negli Stati Uniti (73% delle vendite) e Canada (10%), sia a livello internazionale (13% – Europa e Australia).

L’abbigliamento, comprese le calzature, è la più grande categoria di prodotti venduti dalla società, che costituiscono il 54% del totale dei ricavi, seguito dagli arredamenti per la casa (31%) e i gioielli (15%). Il cliente tipo dell’azienda americana è femminile, con un reddito medio-alto. Ma TJX mette a disposizione dei suoi clienti un’offerta variegata di eccellenti prodotti di design, grazie in gran parte alla sua rete di fornitura composta da 18.000 venditori. Inoltre, la struttura operativa a basso costo e il modello di business flessibile consentono a TJX di mantenere i propri prezzi molto competitivi.

Un ampio raggio demografico, un’importante impronta geografica e un forte bilancio sono gli altri vantaggi concorrenziali di TJX. La società sta anche investendo strategicamente per acquisire una quota di mercato aggiuntiva nei mercati americani e globali.

Home Depot Inc. (NYSE: HD)

Home Depot è un venditore al dettaglio statunitense di prodotti per migliorare, costruire e manutenere la casa. Con ben 355.000 dipendenti, 2.164 Superstore distribuiti negli Stati Uniti, Canada, Messico e Cina, è il più grande distributore di prodotti per la casa degli Stati Uniti, davanti al diretto concorrente Lowe’s, e il secondo più grande distributore in generale degli Stati Uniti (dopo Wal-Mart).

Con 39 anni di esperienza nel settore domestico, Home Depot ha diversi vantaggi competitivi, tra cui punti di vendita convenienti, un marchio ben noto, competenza della catena di fornitura e l’ampiezza dei prodotti offerti. Anche la catena di approvvigionamento e i sistemi IT della società offrono dei vantaggi competitivi e rendono più conveniente l’esperienza di acquisto per i clienti. Home Depot sta pagando dividendi crescenti da 29 anni. Il rapporto di payout dell’azienda è al 50% grazie alla costante generazione di flussi di cassa e a un bilancio sano.

Anche il dividendo della società ha registrato una crescita eccellente, con un incremento del 21,6% all’anno negli ultimi cinque anni. L’azienda dovrebbe continuare a premiare gli azionisti con incrementi a due cifre per molti anni a venire.

Walt Disney Co (NYSE: DIS)

azioni walt disneyWalt Disney è un’azienda operante a livello globale nel settore dell’intrattenimento attraverso reti multimediali, parchi e villaggi turistici, prodotti di consumo e media interattivi. Partendo dalla produzione di cartoni animati negli anni ’20, Disney è diventata oggi leader mondiale nel settore dell’intrattenimento, con operazioni in più di 40 paesi grazie ad alcuni dei marchi più iconici del mondo. Ad esempio, il settore Media Networks gestisce ESPN e oltre 100 canali televisivi Disney, che vengono trasmessi in oltre 160 paesi e dispongono di oltre 1,3 miliardi di abbonati.

Tuttavia, un insieme diversificato di grandi, globali e sinergiche imprese è senza dubbio la più grande competizione di Walt Disney. Ad esempio, l’azienda sta aprendo nuove attrazioni in tutto il mondo (parchi a tema) grazie ai suoi franchise di successo come Pandora: The World of Avatar, Star Wars Lands e altro ancora. Sfruttando i suoi marchi, le capacità tecnologiche, la creatività e la presenza internazionale, il futuro di Disney resta roseo. L’azienda ha aumentato ultimamente il suo dividendo del 10% alla fine del 2016. Il suo rapporto di pagamento del dividendo si trova al di sotto del 30%, che fornisce una buona sicurezza e molto spazio per la crescita.

Disney ha aumentato il suo dividendo ad un tasso annuo impressionante del 17% nell’ultimo decennio. Di questo passo, probabilmente continuerà a crescere in maniera esponenziale.

Azioni Walt Disney: Grafico e quotazioni in tempo reale

3M Co (NYSE: MMM)

Minnesota Mining and Manufacturing, meglio conosciuta com 3M , è un grande e diversificato conglomerato tecnologico con operazioni in oltre 70 paesi. Le attività di 3M possono essere classificate in cinque segmenti: Industrial (34% delle vendite del 2016), Safety & Graphics (19%), Healthcare (18%), Elettronica ed Energia (16%) e Consumer (15%). Gli Stati Uniti rappresentano il più grande mercato per la società, con oltre il 40% dei ricavi, seguito da Asia-Pacifico (29%), Europa, Medio Oriente e Africa (21%) e America Latina (10%).

Il marchio 3M è riconosciuto e affidabile in tutto il mondo. L’azienda possiede anche alcuni marchi leader di mercato come Post-it e Scotch. La società ha effettuato alcune interessanti acquisizioni negli ultimi anni, tra cui spicca Scott Safety per 2 miliardi di dollari. Una base globale di clienti, un’ampia gamma di strutture di ricerca e sviluppo e un mix di prodotti diversificato rendono 3M un leader indiscusso nella maggior parte dei mercati internazionali.

Ma anche lo storico del suo dividendo per azione è ugualmente impressionante. Il 2016 ha segnato il 100° anno consecutivo di pagamenti dei dividendi! La crescita del dividendo è aumentata notevolmente negli ultimi tempi, con un tasso di crescita triennale del dividendo annuo del 20,5%. Con un rapporto di pagamento inferiore al 60%, un’eccellente generazione di flussi di cassa e un bilancio robusto, il dividendo delle azioni 3M è in ottima forma e dovrebbe continuare a crescere in maniera elevata nei prossimi anni.

United Technologies Corporation (NYSE: UTX)

United Technologies Corporation è un noto fornitore di sistemi e servizi ad alta tecnologia per una vasta gamma di clienti dell’industria aerospaziale, della difesa e delle costruzioni. Le operazioni diversificate di UTX possono essere classificate in quattro segmenti: Otis (20% delle vendite nette), UTC Climate, Controlli e Sicurezza (29%), Pratt & Whitney (26%) e UTC Aerospace Systems (25%).

Geograficamente parlando, gli Stati Uniti sono il mercato di riferimento della società, con il 38% delle vendite totali, seguito da Europa (28%), Asia Pacifico (20%) e altri paesi (14%). Molte delle attività aziendali hanno posizioni di mercato dominanti. Otis, ad esempio, è la più grande società di produzione di ascensori e scale mobili del mondo. L’elevata attività post-vendita e i contratti a lungo termine della società contribuiscono a generare flussi di cassa sicuri e prevedibili. Le forti capacità tecnologiche di United Technologies, la comprovata fedeltà dei clienti e la diversificazione in tutte le industrie e le aree geografiche sono tutti vantaggi competitivi molto importanti.

La società ha aumentato il suo dividendo del 6,1% all’inizio di quest’anno e ha un payout vicino al 40%, che fornisce un buon margine di sicurezza e spazio sufficiente per la crescita futura del dividendo, pagato ininterrottamente da 20 anni. United Technologies ha inoltre aumentato il proprio dividendo dell’11,8% l’anno negli ultimi due decenni, ma gli investitori dovrebbero aspettarsi che la crescita futura delle azioni UTX sarà ancora più sostanziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su