Il Concetto di Leva Finanziaria e Margine Nel Forex

Il successo e la diffusione a livello globale del mercato Forex può essere attribuito a molti fattori. Uno di questi, che rappresenta il vero grande vantaggio del mercato valutario rispetto agli altri, è il meccanismo chiamato leva finanziaria.

leva finanziaria

Leva Finanziaria

La leva finanziaria (o leverage) dà la possibilità ad un trader di acquistare o vendere attività finanziarie per un ammontare superiore al capitale posseduto e, quindi, di beneficiare di un rendimento potenziale maggiore rispetto a quello derivante da un investimento diretto nel sottostante. Allo stesso modo, però, può esporsi al rischio di perdite molto significative.

Ciò significa che con una leva di 200:1, ad esempio, si può operare con un valore di € 100.000 avendo a disposizione solo un capitale reale di € 500.

Tuttavia, prima d’iniziare le operazioni di scambio nel mercato del Forex con una leva elevata, è fondamentale per capire che, per quanto grande sia il potenziale di guadagno con leva, il pericolo di perdita è altrettanto grande. Ecco perché, prima di utilizzarla, sarà altrettanto importante scegliere un forex broker riconosciuto e affidabile.

Il meccanismo della leva finanziaria è quindi molto interessante. Ma il suo “effetto moltiplicatore”, che può generare grandi guadagni, potrebbe portare ad ingenti perdite nel caso in cui l’investimento dovesse andare male.

Oggi la maggior parte delle moderne piattaforme di forex trading automatizzano il processo di calcolo dei profitti e delle perdite, così come i margini forex e il totale dell’account. Tuttavia, sarebbe opportuno comprendere prima il modo in cui questi numeri sono effettivamente calcolati, così da aiutare il trader a valutare gli utili futuri o le perdite su base individuale.

Margine e Leva Finanziaria

Per poter utilizzare la leva è necessario avere sul proprio conto di trading un saldo sufficiente a coprire eventuali perdite. Ogni broker prevede diversi requisiti. Il margine fornito dal broker è quindi fondamentalmente un mezzo per garantire che il trader abbia abbastanza capitale da poter usare come una forma di “assicurazione” sulle (eventuali) perdite subite.

E’ quindi il capitale disponibile che determina quanto margine si può avere a disposizione nel proprio account, che varia in base ai movimenti del mercato. Dal momento che il capitale è dinamico, di conseguenza anche il margine lo è: quindi, non è mai consigliabile utilizzare tutto il margine a disposizione per gli scambi, in quanto si può perdere tutto e, quindi, essere soggetti ad un margine di chiamata (margin call) da parte del broker. Se ad esempio si utilizza il 100% del proprio margine per la transazione e chiude un’operazione negativa, la maggior parte dei brokers chiuderanno automaticamente la più grande posizione in perdita fino al ripristino del margine da loro richiesto.

Il margine e la leva sono inversamente proporzionali; ciò significa che se un broker offre una leva di 200:1 e l’operazione è di € 200.000, è necessario investire $ 1000.

Procedura di Calcolo

Per calcolare una percentuale di margine, è sufficiente dividere il numero 100 per il rapporto di leva. Ad esempio, se avete un rapporto di leva di 100:1 e si desidera conoscere la percentuale di margine, basterà dividere semplicemente 100 per 100, il che da’ una percentuale di margine dell’1%.

Per calcolare un rapporto di leva, è sufficiente dividere il numero 1 per margine o il numero 100 della percentuale di margine.

Per calcolare invece il margine necessario per una transazione, basterà moltiplicare il valore dello scambio per la percentuale di margine, oppure moltiplicare il prezzo attuale per le unità scambiate moltiplicate per il margine. Il risultato darà il margine richiesto dal broker.

Conclusioni

Dopo quanto detto, risulta più chiaro perché è importante conoscere il funzionamento e la differenza tra leva e margine. Il rischio infatti è quello di aprire troppe posizioni o aprirne di troppo grandi rispetto al proprio conto e incorrere così in una margin call. Aprire una posizione in modo errato, senza considerare l’effetto leva ed il margine, potrebbe mettere seriamente in pericolo tutto il vostro portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su