Penny Stock vs Opzioni: Quale Scegliere

Quando si inizia a fare trading, la maggior parte delle persone non dispone di enormi quantità di denaro da investire. Per questo motivo ci si rende subito conto che non si possono negoziare titoli big cap come Apple e Netflix.

Penny Stock vs Opzioni: Quale Scegliere

A causa di ciò, molti trader oggi volgono la loro attenzione su strumenti finanziari acquistabili ad un costo irrisorio ma che possono offrire buoni rendimenti, come le penny stock e le opzioni. Ma quale scegliere fra le due? Prima di vedere quale di questi due strumenti è migliore e/o più conveniente, dobbiamo capire le principali differenze tra penny stock e opzioni, in modo da poter prendere la decisione migliore per proprio piano di trading e, soprattutto, i propri obiettivi.

Penny Stock vs Opzioni

Con il termine penny stock s’intendono solitamente le azioni di piccole compagnie la cui principale caratteristica è quella di essere molto “illiquide” e, allo stesso tempo, altamente speculative. La maggior parte di questi titoli vengono negoziati su piccoli mercati prevalentemente OTC (Over the Counter, non regolamentati) piuttosto che su mercati azionari più comuni. Solitamente, una penny stock ha una valutazione inferiore ai $ 5 per azione, anche se molti esperti di penny stock negoziano azioni che quotate tra 1 e 7 dollari per azione.

Le opzioni sono invece dei contratti derivati che danno all’acquirente il diritto (ma non l’obbligo) di acquistare (opzione call) o di vendere (opzione put), un determinato sottostante (che può essere un’azione, un indice, una valuta etc.) ad un prezzo prefissato (prezzo d’esercizio o strike price) contro il pagamento di un premio.

Vediamo ora pregi e difetti di questi due strumenti finanziari, cercando di capire quale conviene scegliere.

Commissioni/Tasse/Regolamentazioni

Quando si negoziano penny stock e opzioni, supponendo di farlo tramite broker, le commissioni sono praticamente le stesse, quindi il costo del trading sarà sempre uguale. Certo, alcuni broker sono migliori di altri per i titoli azionari, proprio come altri sono migliori per le opzioni. Tutto sommato, quindi, basterà trovare il broker giusto per lo strumento che volete negoziare.

Quando si tratta di regolamenti, non esiste nemmeno un vantaggio di fare trading con l’uno o l’altro strumento. Entrambi sono limitati dalla regola del “three day trade“, che limita l’attività a soli tre “trade giornalieri” alla settimana se il vostro account è inferiore a $ 25.000.

Numero di Opportunità di Trading

Cosa intendo quando parlo di “opportunità”? In parole povere, questo significa la frequenza con cui si verifica una situazione di trading praticabile in cui potreste guadagnare realmente. Nel mondo delle penny stock, un’azione specifica può andare per mesi con un movimento minimo o nullo. A volte può essere davvero difficile trovare effettivamente una penny che si sta muovendo in maniera chiare e definita. Perché è così? Per natura, il mercato azionario delle penny stock è molto “illiquido”, il che significa che per questi strumenti non c’è molta attività di trading.

I trader devono comprare e vendere tra di loro per creare volume (liquidità) e non ci sono grandi quantità azioni sotto i $5. Le opzioni, d’altro canto, si basano su titoli “big cap” e ETF. Con questi tipi di azioni/ETF, esiste invece una quantità di volume costante e ordinaria ogni giorno, rendendo quindi molto più facile trovare opportunità che vi diano una reale possibilità di trarre profitto dal mercato.

Guadagni Potenziali

Il fascino delle penny stock e delle opzioni è il loro basso costo d’ingresso e gli alti guadagni potenziali che possono offrire. Quindi, da questo punto di vista, sarebbero alla pari. Le penny stock, però, possono fare grandi salti di prezzo a causa della loro elevata volatilità. Tuttavia, se manteniamo le cose in prospettiva, se parliamo di opportunità le opzioni hanno la capacità di consentire guadagni potenziali molto più frequentemente.

Gestione

Nel mondo del trading, la gestione di un portafoglio con penny stock può essere difficile. Spesso la gestione è molto squilibrata e non agisce nell’interesse dell’azienda. Il trader è quindi “in balia” di quanto potrebbe comportare un annuncio o decisione improvvisa che potrebbe causare un forte calo del prezzo e quindi distruggere in un attimo la posizione aperta.

Le opzioni, d’altra parte, sono solitamente basate su azioni di società a grande capitalizzazione (big cap). Si tratta di grandi aziende con record veri e provati e gestite da un team di gestione e un consiglio di amministrazione altamente intelligenti e qualificati. In altre parole, raramente una società simile può provocare grandi perdite per l’investitore. Con le penny, invece, il rischio di perdita è sempre dietro l’angolo.

Facilità di Vendita

Il trading di successo è composto da due fasi: l’acquisto e la vendita. Anche se questo può sembrare molto ovvio, è uno dei concetti che la maggior parte dei trader alle prime armi non capisce! Ricordate che ogni trader può sempre “comprare”. Ma per “vendere”, ci deve essere qualcuno che voglia comprare da voi. Il problema è il volume. Come abbiamo detto prima, nelle penny stock i volumi giornalieri sono molto bassi e a volte può essere estremamente difficile trovare un acquirente per le vostre azioni quando volete vendere, specialmente se si tratta di alte somme di denaro. Le opzioni hanno invece un alto volume di scambi ed è più facile trovare qualcuno disposto a comprare da voi. In altre parole, usando un termine economico, quello delle opzioni sarebbe un mercato molto efficiente.

Strategie

Quante diverse strategie potete eseguire con questi due strumenti? Con le penny stock si è un po’ limitati, nel senso che si può andare solo “long”. Tecnicamente, si potrebbe anche andare “short”, ma trovare i broker giusti è una ricerca noiosa. Inoltre, le commissioni associate alle penny stock “short” (a causa del rischio “high”) sono estremamente elevate. Quindi, con le penny stock si può guadagnare solo quando il loro prezzo sale.

Le opzioni consentono una flessibilità del 100%. Che il loro prezzo salga o scenda, sarà il modo in cui queste sono strutturate a darvi l’opportunità di trarne ancora profitto. Per rendere le cose ancora più interessanti, con alcune delle strategie di opzioni più avanzate, potete persino realizzare un profitto se il prezzo dell’azione rimane fermo.

Conclusioni

Da quanto appena detto, le opzioni sembrerebbero più convenienti delle penny stock. Questo però non significa che non dovreste fare trading con le penny stock! Se queste si adattano meglio alla vostra strategia e al vostro piano di trading, allora dovreste preferirle. Tuttavia, in base alla mia esperienza come trader, spesso le persone che hanno iniziato a vendere penny stock alla fine passano alle opzioni per molti dei motivi sopra elencati.

La verità è che molti trader di penny stock alla fine si stufano di aspettare grandi balzi di prezzo dei loro titoli. Ad ogni modo, sarà necessario mettere quante più probabilità possibili a vostro favore. Ciò non toglie che il trading in opzioni vi consente oggi molta più libertà, opportunità e flessibilità.

  • Voto Utenti
  • Votato! 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Il tuo voto


Meglio investire in penny stock o in opzioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su